Il Castello di Gusciola: dove tutto è possibile

Il Castello di Gusciola: dove tutto è possibile

Il Castello di Gusciola si trova nel regno della fantasia

Una delle persone più sorprendenti che abbia mai conosciuto è l’Oste Alberto. Custode e creatore di un castello pazzesco, dove la fantasia non incontra confini, un po’ come l’amicizia che Alberto instaura con tutti i suoi ospiti.

Oste Alberto
Credits: Castello di Gusciola

Un parco giochi gotico, medioevale, scenografico, fantasy e goliardico: questo è il Castello di Gusciola, a Gusciola di Montefiorino (Modena), in Emilia Romagna. Ma anche un alloggio confortevole, dove poter dormire in camere arredate con oggetti curiosi e dal sapore antico, mangiare su tavoloni seduti accanto a sconosciuti ma allegri compagni di serata.

Esterno del Castello

Ci si serve il vino a vicenda e ci si racconta la propria storia: tradizioni normalmente perdute che questo meraviglioso Castello fa rivivere come per magia.

Qui si prova davvero un’esperienza emozionante ai limiti della realtà.

Quando arrivi al Castello vieni accolto dalla compagnia come se ti conoscessero da una vita. E già ti senti parte di un mondo parallelo, proiettato all’interno di un film fantasy, tra personaggi curiosi e divertenti.

Poi si mangia tutti assieme attorno a tavoloni di legno, raccontando ognuno un po’ di sé. I piatti sono semplici ma gustosi, come si usava una volta: taglieri di polenta, zuppe montanare, carni succulente e tanto vino rosso. Il buon cibo allieta la serata, e si cena accompagnati da musica medioevale, discorsi poetici e intermezzi comici.

Ci si siede tutti insieme ed ognuno racconta la propria fantastica storia.

Cosa succede nel Castello di Gusciola?

Non solo si può cenare e trascorrere una serata divertente, ma nel Castello si può anche dormire. Non bisogna aspettarsi un classico b&b, bensì viverlo come un’esperienza unica nel suo genere. Dal momento in cui si varca la soglia, fino alla mattina dopo, tutto è magico e tutto può accadere nella fantasiosa dimora.

Si viene accolti da personaggi coloriti e bizzarri, professionisti fantasiosi che danno vita alle loro passioni coinvolgendo chiunque. Attori, giocolieri, make up artist, sputa fuoco, modelle, compagnie di teatro, poeti e tatuatori, trasformano la notte in un’esperienza mai provata, alternando colpi di scena a risate, shakerando l’effetto sorpresa con il pazzo divertimento.

Ogni angolo del Castello riserva delle sorprese

Ogni stanza dell’antica dimora è una scoperta infinita: bambole gotiche, scheletri in bare aperte, draghi sputa fuoco ed armature lucenti animano le mura assieme ad affreschi dal sapore storico e libri misteriosi che decorano il Castello.

Elementy fantasy e colorati si alternano ad oggetti oscuri e spaventosi: basta svoltare un angolo o cambiare stanza che…voilà…la sorpresa è assicurata! Ogni cosa parla e fa parlare di sè, guidando ciascun ospite in un viaggio nella propria follia. Quando poi si torna a casa si ha il caro ricordo di un sano divertimento, che ha saputo emozionare e far tornare un po’ bambini.

Tutte le stanze sono diverse una dall’altra

Se mi chiedi cosa aspettarsi al Castello di Gusciola, ti risponderò: di tutto! Corsi di sopravvivenza in tema medioevale, cene con delitto, notte delle streghe, burlesque and fashion night, dimostrazioni di bodypainting, gare di cosplayer, concerti, musiche e danze a tema fantasy o tradizionali.

Io sono stata invitata in questo Castello la sera in cui si festeggiava il compleanno dell’Oste Alberto. Potete immaginare l’allegria e l’entusiasmo dai quali sono stata contaggiata!

(Se volete scoprire cosa mi è accaduto tra quelle mura leggete anche il post Quando sono diventata un vampiro al Castello di Gusciola!).

Il fantasma del Castello

Ovviamente in un castello così originale non poteva mancare…un fantasma!

Dicono che si aggiri per le stanze e che in molti l’hanno visto! addirittura Gost finders si sono recati a Gusciola per rilevare l’attività paranormale presente nell’edificio.

L’Epas, European Paranormal Activity Society, con la sua sezione di Piacenza ha eseguito attente indagini sullattività paranormale presente nel Castello…
Credits: Marco Elli per il Castello di Gusciola

Io non l’ho incontrato ma la presenza l’ho avvertita.

Sarà stata solo suggestione? Io non credo. Sono convinta che nell’allegra brigata del Castello, vi sia davvero un fantasma. In fondo, tra tutti i personaggi strani, manca solo lui (anzi, dicono che sia una lei…)

Lascio a voi il brivido della scoperta…

E voi l’avete mai visto un fantasma? Siete curiosi di provare l’esperienza in Castello? Aspetto i vostri commenti!

12 Replies to “Il Castello di Gusciola: dove tutto è possibile”

    1. Eh eh…grazie! In realtà non si può nemmeno paragonarlo ad un hotel è davvero un Castello unico nel suo genere. Da provare!

  1. Leggendo il tuo post mi è venuto in mente il Rocky Horror Picture Show e quelle storie dove i protagonisti si trovano loro malgrado ospite in castelli sperduti abitati da gente eccentrica.

    1. Si ma qui è davvero tutto il contrario: una volta entrati…non vorresti più uscire! Anzi, credimi che poi viene anche a te la voglia di diventare un po’eccentrico e far parte del gruppo

    1. Beh deve piacere un po’il genere gotico/fantasy. Anche perchè dormire in un Castello abitato da un fantasma non è per tutti!

    1. Vedrai che merita! Ovviamente bisogna andarci con lo spirito giusto: non si tratta di un vero hotel ma di una location così pazza da non poterla classificare!

    1. Se hai occasione vai è divertente e poi sei in compagnia, non fa troppa paura (magari evita la serata in cui fanno la caccia agli zombi)! Anche se non resti a dormire puoi sempre fermarti per cena e per trascorrere una serata diversa!

Commenta questo post per raccontarmi la tua opinione!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.